Contratto di fornitura

Per la stipula del contratto, da effettuare presso il nostro sportello o presso i nostri punti assistenza utenti, è necessario:

  1. la presenza fisica dell'intestatario del contratto, con un documento di riconoscimento ed il codice fiscale;
  2. la copia del contratto di locazione o comodato d'uso gratuito, registrati presso l'Agenzia delle Entrate, o di un documento che attesti la proprietà dell’immobile;
  3. una marca da bollo da € 16,00;
  4. i dati catastali;  
  5. l’indicazione del recapito per invio fatture; 

Nel caso in cui la stipula debba essere effettuata da delegati, è necessaria l'esibizione della delega scritta e dei documenti di riconoscimento del delegato e del delegante.

Nel caso di voltura da parte di ATTIVITÀ PRODUTTIVE E/O PERSONE GIURIDICHE è inoltre necessario:

  1. la presenza del legale rappresentante;
  2. la copia della visura camerale (aggiornato a non più di 3 mesi);
  3. codice fiscale / P. IVA.

 

Nel caso di voltura da parte di CONDOMINI è inoltre necessario:

  1. la presenza dell’amministratore;
  2. la copia del verbale di nomina dell’amministratore;
  3. il codice fiscale del condominio.

 

Nel caso di voltura da parte di ASSOCIAZIONI è inoltre necessario:

  1. la presenza del Presidente/Amministratore/Tesoriere;
  2. la copia del verbale di nomina del Presidente/Amministratore/Tesoriere con poteri di rappresentanza legale;
  3. codice fiscale dell’Associazione.

 

Per gli immobili di proprietà INA-CASA, IACP o di altri Enti Pubblici, è assolutamente indispensabile presentare la copia dell’assegnazione dell’alloggio.

In caso di separazione e/o divorzio, è necessario presentare la sentenza del giudice che attribuisce l’assegnazione dell’immobile al coniuge che vuole stipulare il contratto.

 

 

 

RICHIESTA DI ALLACCIO

Scarica la nostra app