Voltura di un contratto di fornitura idrica (intestatario deceduto)

È il contemporaneo passaggio del contratto di fornitura da un cliente deceduto ad un erede co-residente, legittimamente riconosciuto, senza interruzione dell’erogazione idrica.
Nel rispetto della normativa in vigore, inoltre, si intendono in tal modo riconosciuti ed accettati da parte dell’Erede eventuali debiti e/o crediti, precedentemente maturati dal cliente deceduto.

È necessario sottoscrivere l’apposito modulo “Voltura Erede” con le seguenti informazioni:

1. codice fiscale del nuovo intestatario;
2. codice fiscale della persona deceduta;
3. numero di conto corrente (nel caso di domiciliazione bancaria della bolletta);
4. recapito telefonico (cellulare);
5. indirizzo e- mail.

È altresì necessario che il Richiedente dichiari (anche mediante autocertificazione) di essere erede dell’intestatario del contratto di fornitura idrica e già co-residente con lo stesso alla data del decesso presso l’indirizzo del Punto di raccolta indicato nel contratto di fornitura idrica che si intende volturare.

La Voltura Erede si applica solo ai contratti di fornitura che corrispondono al profilo tariffario DOMESTICO RESIDENTE.

 

La richiesta può essere presentata:

di persona presso il nostro sportello o presso i punti assistenza clienti (l’elenco con i relativi indirizzi è consultabile qui)

 via posta certificata all’indirizzo ruoli@pec.asisnet.it – riportando nell’oggetto: voltura erede

L’operazione è esente da spese amministrative, costi di attivazione e marca da bollo.